SAM -Settimana Mondiale per l’Allattamento

Categories Il parto, La gravidanza, Varie

La capacità di comunicare è qualcosa che apprendiamo molto presto nella vita .

I calcetti che dà alla pancia della mamma rappresentano il primo contatto che il bambino ha con il mondo esterno .

Durante l’allattamento, il contatto tra gli occhi della mamma e del bambino, aiuta a stimolare il riflesso di eiezione del latte, mentre il succhiare manda una serie di informazioni e segnali agli organi della madre deputati alla produzione del latte nella giusta quantità, temperatura e al momento giusto.  Nuove ricerche ogni anno, riaffermano l’importanza dell’allattamento al seno esclusivo per circa 6 mesi e di continuare ad allattare fino a 2 anni ed oltre , mentre si inizia la somministrazione di adeguati complementari .

Il latte materno fornisce il miglior nutrimento al bambino, riducendo il rischio di alcune malattie come la diarrea ,le infezioni respiratorie, l’otite, le infezioni urinarie , le allergie . L’allattamento al seno inoltre, nelle donne , riduce il rischio di cancro al seno e all’ovaio, di anemia da carenza di ferro e di frattura del collo del femore

(MAMI – Movimento Allattamento Materno Italiano)

 

Obiettivi della Settimana per l’Allattamento Materno  (1-7 OTTOBRE 2018)

1- INFORMARE le persone sulla correlazione fra allattamento e corretta alimentazione, sicurezza alimentare, riduzione della povertà

2- RADICARE  l’idea che l’allattamento è alla base della vita

3- ALLEARSI con soggetti e organizzazioni per avere un impatto più elevato

4- ATTIVARE misure per promuovere il ruolo dell’allattamento nell’ambito della corretta alimentazione, della sicurezza alimentare e della riduzione della povertà

Incontriamoci il 3 ottobre presso l’ASL di Sant’Agnello alle ore 16.00 con moltissime attività.

A cura della dott.ssa Michela Guida, ostetrica, educatrice prenatale, riabilitatrice del pavimento pelvico – Consultorio di Meta.

Per info:

ambulatorio  081-5331280

cell. 3388193711