Corso di accompagnamento alla nascita (CAN)

La gravidanza e il parto rappresentano un momento di grande vulnerabilità, con ripercussioni fisiche e fisiologiche per la donna che deve accogliere, far crescere, partorire, allattare il proprio bambino; emotive con emozioni ambivalenti; relazionali perchè modificano il rapporto di coppia  o con altri figli; mentali perché si deve fare spazio al nuovo ruolo; sociali ed economiche.
Proprio per questo il corso di accompagnamento alla nascita, CAN,  diventa un momento importante, un’opportunità per le donne per  incontrarsi, condividere  sensazioni, emozioni, dubbi, aspettative.

Non vogliamo insegnare nulla,  ma semplicemente fare in modo che attraverso l’attenzione, l’ascolto, la fiducia,  la donna  ritrovi la sua forza interiore, la consapevolezza del proprio corpo, del proprio respiro, l’istinto naturale e il proprio atteggiamento intuitivo nei confronti del parto.
Nel nostro Consultorio gli incontri si svolgono di mattina  e di pomeriggio/sera  per dare cosi la possibilità ai papà, alle nonne, alle amiche di partecipare. Sono a cadenza bisettimanale e hanno una durata di circa 2 ore.

percorso pre parto Meta di Sorrento

Grande spazio  viene riservato alla percezione  del respiro, al risveglio e alla conoscenza del proprio corpo, in particolare del bacino e del pavimento pelvico che si lascerà distendere consapevolmente dalla forza della contrazione permettendo al bambino una progressione più agevole.
Altri temi sono il travaglio, il parto, con la visione di filmati, slides, il massaggio,  le posizioni verticali, l’allattamento, dove di solito, le mamme che hanno partorito portano le loro testimonianze ed esperienze.

Ancora in questo percorso speciale attenzione al bambino, al suo sviluppo, alle sue competenze, al bisogno di essere toccato e stimolato con la musica e la voce dei genitori, alle cure e bisogni una volta nato.

Durante la gravidanza l’unità madre-bambino  fa si che i due si fondano e si mescolino insieme nel corpo, nella psiche, nello spirito. Mentre il bambino cresce la madre regredisce, si vengono per cosi dire incontro. Questa regressione è molto importante perché la madre può relazionarsi meglio con il bambino, capire i suoi bisogni.

Esercizi perineali in gravidanza

Il consiglio è quello di avere una certa regolarità nella pratica e nella loro esecuzione: pochi esercizi, ogni giorno, durante tutta la gravidanza, miglioreranno l’elasticità del perineo e favoriranno un’ideale postura del corpo, promuovendo così un senso di benessere generale.

Essi dovrebbero servire ad aumentare il controllo neuromuscolare, per migliorare il tono e l’elasticità dei muscoliche dovrebbero garantire il sostegno del contenuto della pelvi durante la gravidanza e dopo il parto, ma anche ad aumentare la capacità di apertura, in modo da favorire la discesa della parte presentata, durante il travaglio, e la nascita del bambino, durante il periodo espulsivo.

L’aspetto più importante per eseguire dei buoni esercizi è quello di raggiungere un buono stato di rilassamento che può essere facilitato dall’utilizzo delle tecniche di respirazione.

Sperimentare le posizioni

La gravidanza è il momento giusto per sperimentare le diverse posizioni ed atteggiamenti corporei che potranno poi tornare utili durante il travaglio, consentendo alla donna di scegliere quelle che in quel momento la fanno sentire meglio.

Massaggio perineale in gravidanza

La pratica del massaggio perineale è un buon metodo, non solo per i benefici indotti dal raggiungimento di una migliore elasticità delle strutture perineali superficiali, ma anche perché attraverso il massaggio la donna è indotta a fare esperienza del proprio corpo, in modo da raggiungere una maggiore intimità e consapevolezza.

E’ dimostrato che, il massaggio perineale ante-parto, è associato ad un ridotto numero o grado di lacerazioni.

Percorso preparto